closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Tornano le sanzioni Usa all’Iran, l’Europa fa scudo

Medio Oriente. Vietato commercio in oro e dollari, centinaia di milioni di dollari di export bloccato. Rouhani: «Così nessun dialogo». Bruxelles reagisce: continueremo a fare affari con Teheran

Le strade di Teheran

Le strade di Teheran

Alle 06.01 di ieri mattina, ora italiana, sono rientrate in vigore le sanzioni statunitensi all’Iran, accompagnate dalle minacce a mezzo mondo del presidente Trump: «Chi intratterà rapporti commerciali con l’Iran, non farà affari con gli Stati uniti», ha tuonato su Twitter, come d’abitudine, per poi annunciare nuove restrizioni il 4 novembre nel settore petrolifero con l’obiettivo dichiarato di ridurre l’export iraniano a zero. Il tutto, dice, in nome della «pace nel mondo». A Teheran usano un altro linguaggio: «Guerra psicologica». A reagire è il presidente iraniano Rouhani. Apparentemente indebolito dalla brutale politica Usa, che ha effetti devastanti sull’economia iraniana, ora...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.