closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Torna la pena capitale federale, già 5 detenuti «in lista»

Stati uniti. Il Dipartimento di Giustizia annuncia la ripresa delle esecuzioni a sedici anni dall’ultima. Così Trump sfida gli Stati contrari. Previsti diversi ricorsi: sta crescendo il numero di cittadini statunitensi contrari alla pratica

Il lettino per l'iniezione letale in Texas

Il lettino per l'iniezione letale in Texas

Il ministro della giustizia William Barr ha annunciato, rompendo una regola non scritta, di voler riprendere le esecuzioni capitali di persone condannate da tribunali federali, prassi abbandonata da 16 anni. Barr ha adottato un nuovo protocollo di iniezione letale e ha già in programma, in una prigione federale dell’Indiana, cinque esecuzioni tra il 9 dicembre e il 15 gennaio 2020. Negli Usa la pena di morte non è in vigore in tutti gli Stati e il provvedimento di Barr è in contrasto con le decisioni di quelli che l’hanno dichiarata illegale o che hanno varato delle moratorie, ma accontenta il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.