closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Torna la paura a Parigi durante l’ultimo dibattito tv

Presidenziali francesi. Spari sugli Champs Elysées, morti un agente e l’aggressore. Per la prefettura è «un attacco deliberato alla polizia»

Il viale degli Champs Elysées bloccato dalla polizia dopo un attacco ai poliziotti

Il viale degli Champs Elysées bloccato dalla polizia dopo un attacco ai poliziotti

Una fucilata sugli Champs Elysées, due morti, tra cui l’aggressore armato di kalashnikov, un poliziotto ucciso, altri due colleghi feriti gravemente verso le 21, l’incubo del ritorno del terrorismo a soli due giorni dal primo turno, mentre su France 2 i candidati all’Eliseo passano uno dopo l’altro per l’ultimo dibattito televisivo. Nello studio tv si accorgono in ritardo di quanto sta accadendo, è Emmanuel Macron a dare la notizia in diretta. Un elicottero di controllo, stazioni della metro chiuse, scene di panico, paura, appelli a non recarsi nella zona, sempre piena di gente la sera, persone rimaste chiuse nei locali....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.