closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Torna la pace nel Ccg, Riyadh rilancia il fronte anti-Iran

Golfo. L'erede al trono saudita Mohammed bin Salman ieri, al vertice del Consiglio di cooperazione del Golfo che ha sancito la riconciliazione con il Qatar, ha rilanciato gli attacchi a Tehran. Ma la distensione nel Golfo lo rende più forte anche agli occhi della nuova Amministrazione americana

 Il principe Mohammed bin Salman dà il benvenuto all'emiro del Qatar Tamim bin Hamad al-Thani

Il principe Mohammed bin Salman dà il benvenuto all'emiro del Qatar Tamim bin Hamad al-Thani

L’erede al trono Mohammed bin Salman (MbS) ieri ha accolto con un abbraccio lo sceicco del Qatar Tamim bin Hamad Al Thani ad Al Ula la città nord-occidentale saudita dove si è svolto il 41esimo vertice del Consiglio di cooperazione del Golfo. Per tre anni aveva accusato di tutto il leader qatariota, ora quasi si proclama suo fratello. Una messinscena. Però l’ennesima, quasi certamente l’ultima, mediazione in Medio oriente dell’Amministrazione Trump ha prodotto almeno in apparenza l’unità delle sei monarchie del Golfo che il potente principe saudita cercava per le sue strategie contro l’Iran e nel rapporto con la Casa...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.