closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Torino Film Festival, esordienti e conferme

Cinema. Presentato il cartellone della manifestazione (20-28 novembre). Nel concorso spicca «Dans ma tete un rond point», del regista algerino Hassen Ferhani

una scena da «Dans ma tete un rond point»di Hassen Ferhani

una scena da «Dans ma tete un rond point»di Hassen Ferhani

L’inaugurazione è affidata a Suffragette di Sarah Gavron, cinema inglese di attrici (nel cast Carey Mulligan, Helena Bonham Carter), gusto retrò leziosetto, sceneggiatura illustrata (uscirà in sala nel marzo del prossimo anno). A scompigliare il bon ton inglese c’è però nel cartellone del Torino Film Festival ormai non più giovane – questa è la edizione numero 33 – che si apre il prossimo 20 novembre (fino al 28) l’omaggio a Terence Davies regista perturbante a cui verrà consegnato il Gran Premio Torino, con la presentazione del suo nuovo fim, Sunset Song, ispirato al romanzo di Lewis Grasic. Mentre a Julien...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi