closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Torino: Fassino trema, Appendino spera. La sinistra litiga

Gli ultimi tagli di nastro in cantieri che sembravano infiniti, un'aggressività inedita rispetto al primo turno e la promessa di nuovi posti di lavoro, 20mila per l'esattezza. Piero Fassino, sindaco uscente della città della Mole, alla vigilia del ballottaggio, mostra i muscoli, sa di non avere la vittoria in tasca. I sondaggi (segreti) confermano l'incollatura tra i due candidati, divisi da circa 8 mila preferenze. Pochi, troppo pochi per dormire sonni tranquilli. Decideranno l'esito del voto l'affluenza e le «due città», secondo la definizione dell'arcivescovo Cesare Nosiglia, ovvero quella che sta bene nonostante la crisi e quella «invisibile», che vive...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.