closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Topper Headon, la batteria umana

Maggio 1982, un mese cruciale nella vita dell’ex drummer dei Clash. Il mese più glorioso, il più impietoso

Da sinistra: Joe Strummer, Topper Headon, Paul Simonon, Mick Jones

Da sinistra: Joe Strummer, Topper Headon, Paul Simonon, Mick Jones

È stato un mese particolare quel maggio 1982 per Topper Headon, funambolico, stupendo batterista dei Clash. Il 30 maggio compì 27 anni, il 14 maggio uscì Combat Rock l'album che decretò il successo commerciale della band, grazie soprattutto all'irresistibile groove di Rock the Casbah che scalò le classifiche e che era, a livello compositivo, in gran parte farina del sacco di Topper. Il 10 maggio fu buttato fuori dal gruppo. «Ero in uno stato pietoso. Quando ti fai di eroina non hai nessun rispetto per te stesso e per gli altri. Avevo perso ogni contatto con la band, la realtà,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi