closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Tom Benetollo, l’ostinata rivoluzione di un giardiniere

Tom Benetollo

Tom Benetollo

Da bravo padovano ti chiamavi Antonio. Ma per tutti, tranne tua mamma, sei sempre stato Tom. Il nome te lo eri scelto da bambino, figlio di ferroviere e famiglia di contadini. La tua casa, a Peraga di Vigonza, confinava con il grande parco della villa padronale del paese. Un giorno il figlio dei signori ti aveva intimato: «devi obbedirmi, perché io sono Tom Bettanini». In realtà anche il suo nome era Antonio - lo chiamavano così per snobismo di classe. E tu gli avevi risposto: «Di qui non mi muovo, se tu sei Tom Bettanini allora io sono Tom Benetollo»....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi