closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Tolti agli ospedali 10 miliardi per finanziare i vaccini di Trump

Stati uniti. Il budget girato dall'allora presidente alle industrie farmaceutiche per fare ricerca. Era l'Operation Warp Speed, voluta dal tycoon senza coinvolgere il Congresso. Intanto Biden promette: entro maggio dosi disponibili per tutta la popolazione

Pulizie in pronto soccorso dopo il trattamento di un malato di Covid-19 allo Scotland County Hospital di Memphis

Pulizie in pronto soccorso dopo il trattamento di un malato di Covid-19 allo Scotland County Hospital di Memphis

L’amministrazione Trump ha rimosso, senza renderlo noto, 10 miliardi di dollari dal fondo destinato agli ospedali e ad altri fornitori di servizi sanitari per destinarli all’Operazione Warp Speed, la partnership pubblico-privata avviata dal tycoon per facilitare e accelerare lo sviluppo, la produzione e la distribuzione di vaccini, terapie e sistemi diagnostici per contrastare il Covid-19. A renderlo noto è stato il sito di notizie sanitarie Stat, spiegando che il Dipartimento della salute e dei servizi umani ha stornato i fondi dei contribuenti senza avvisare il Congresso. Chip Kahn, ceo della Federation of American Hospitals, ha dichiarato a Stat: «Gli ospedali...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.