closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Tobruk dice no al piano Onu

Libia. Respinta la proposta di un governo di unità nazionale guidato da un triunvirato

L’Isis procede vittorioso tra le macerie dello Stato libico. Dopo la conquista di Derna e Sirte, lungo la costa est, il califfato ha occupato venerdì la città di Harwa, a est di Sirte. Presi gli edifici governativi, simbolo dell’unità che fu e del vuoto politico che attanaglia la Libia dall’operazione anti-Gheddafi ordita dalla Nato 4 anni fa. E ieri a cadere in mano agli islamisti è stata una centrale elettrica, poco fuori Sirte, che rifornisce il centro e l’ovest del paese. I repentini punti segnati dal califfato negli ultimi giorni fanno da cassa di risonanza alla sconfitta della diplomazia delle...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.