closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Tintin, ciuffo ribelle, alla scoperta dell’antropologia

In «Hergé mon ami», edito da Portatori d’acqua, confluiscono i saggi dedicati dal filosofo Michel Serres al celebre fumettista belga: concepite all’inizio dell’era dei media, le strisce mostrano come il dialogo degeneri in vaniloquio e il messaggio in merce contraffatta

Spesso la filosofia non sta dove la si cerca abitualmente. Nel 1970 sulla prestigiosa rivista Critique Michel Serres propose una lettura strutturale di un fumetto, I gioielli della Castafiore, 21° albo delle Avventure di Tintin, datato 1963. Dopo averci condotto in paesi lontani, inseguendo misteri archeologici e tesori da scoprire ben prima di Indiana Jones, nei Gioielli Hergé mette in scena la nostra società, sempre più dominata dalle tecniche della comunicazione. Tutti i personaggi parlano ma nessuno intende e, anzi, mentre crescono i messaggi si moltiplicano i disturbi, i malintesi e le distorsioni: è nei comics che possiamo trovare la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi