closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

«The Irishman», un’epopea di sangue e amicizia

Cinema. Presentato in apertura del Festival di New York il nuovo film di Scorsese, il primo girato con Netflix. La storia del sicario Frank Sheeran e di Jimmy Hoffa sarà alla Festa di Roma e sulla piattaforma dal 27 novembre

«Un ibrido interessante». Così, nell’incontro che ha seguito la proiezione stampa di The Irishman, poche ore dopo la prima mondiale, in occasione della serata inaugurale del New York Film Festival, Martin Scorsese ha definito la sfida intrinseca al suo nuovo film. Si trattava, ha detto il regista, circondato sul palco dai suoi attori (Robert De Niro, Joe Pesci e Al Pacino) e da due produttrici (Jane Rosenthal e Emma Tillinger) «di trovare l’equilibrio del film tra la realtà di vederlo a casa e quella di vederlo in un cinema, o in un festival. Stiamo indubbiamente attraversando un momento di cambiamento...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.