closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

«Terroristi», arrestati i sindaci di Diyarbakir. E spento anche il web

Kurdistan. Turchia all’offensiva con accuse durissime e black out, ma i kurdi reagiscono in piazza. E la polizia replica: gas, idranti, altri fermi

La conferma ufficiale è arrivata solo ieri, dopo cinque giorni di incertezze e di attesa: i sindaci di Diyarbakir, Gültan Kisanak e Firat Anli , sono stati arrestati dalla polizia turca con l’accusa di essere «sostenitori dell’organizzazione terroristica Pkk». Nelle loro città, per parità di genere i curdi affiancano i sindaci eletti a un co-sindaco dell’altro sesso. In questo caso Gültan Kisanak è la sindaca eletta e Firat Anli il co-sindaco. Kisanak è stata arrestata mercoledì all’aeroporto di Diyarbakir di ritorno da Ankara, lo stesso giorno Anli è stato arrestato nella sua casa nel centro di Diyarbakir. Secondo un comunicato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.