closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Tentazione sovranista, popolari divisi e a rischio

Destre europee . A Vienna e Oslo esistono già governi in comune. E la candidatuta di Weber (Csu) per il post-Junker fa temere il peggio

Il premier ungherese Viktor Orbán

Il premier ungherese Viktor Orbán

Il progetto di «democrazia illiberale» praticata, e teorizzata, da Viktor Orbán, è stato sanzionato dal parlamento di Strasburgo, ma il modo in cui si è arrivati a questo voto più che esorcizzare la minaccia, sembra solo posizionarla altrimenti nella prospettiva di una ridefinizione complessiva delle destre continentali. IL PARTITO POPOLARE europeo, del quale fa parte il Fidesz, il movimento del premier ungherese, aveva concesso libertà di voto ai propri membri per evitare una spaccatura plateale; minaccia che non è stata comunque evitata del tutto e che ha finito per evidenziare la crescente porosità di una parte del blocco conservatore alle...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.