closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Tempesta sul ministro Boschi

Banche. Saviano: «Dissimula il conflitto d'interessi». E lei diserta l’apertura della Leopolda

I guai peggiori e più insidiosi sono quelli imprevisti che ti colgono con la guardia bassa. Come è successo a Matteo Renzi e a Maria Elena Boschi in questi giorni. Il decreto salva-banche doveva essere un fiore all'occhiello, presentato come il primo salvataggio che non sarebbe costato un soldo ai contribuenti. Si è rivelato una trappola micidiale, funestata dal suicidio del pensionato rovinato. Il danno politico c'è già tutto ed è cospicuo: evitare che peggiori ulteriormente nei prossimi giorni sarebbe già un buon risultato, ma non è facile. Il diluvio, inevitabilmente, si abbatte sulla Boschi. A torto o a ragione,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi