closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Tel Aviv e Riyadh si incontrano, è la fine del conflitto arabo-israeliano

Medio Oriente. Mentre infuriano le polemiche sulla scelta della Orange di lasciare Israele, passa in secondo piano il meeting a Washington tra i rappresentanti di Arabia saudita e Stato ebraico. Le due parti rivelano di aver avuto cinque incontri segreti per studiare una strategia comune contro l'Iran. E' finito il conflitto arabo-israeliano per come l'abbiamo conosciuto dal 1948. Ai margini la questione palestinese.

 Il generale saudita Anwar Majed Eshki e il direttore del ministero degli esteri israeliano Dore Gold

Il generale saudita Anwar Majed Eshki e il direttore del ministero degli esteri israeliano Dore Gold

La notizia di relazioni ormai alla luce del sole tra Israele e Arabia saudita è passata in sordina. È sfilata tra le maglie della fitta cronaca israelo-palestinese occupate nelle ultime ore dalla decisione di Orange, colosso francese della telefonia, di ritirare i suoi affari da Israele (pare) in reazione alla scelta del partner locale di garantire servizi e agevolazioni ai coloni nei Territori occupati e ai soldati impegnati nell'offensiva "Margine Protettivo" della scorsa estate contro Gaza. Il governo israeliano ha accusato la Orange di essersi piegata alle pressioni del movimento Bds per il boicottaggio di Israele fino a quando lo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.