closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Tehran tradita da Baghdad respinge Al Abadi al mittente

Sanzioni Usa. Il premier iracheno che si è detto disposto ad attuare le sanzioni americane contro l'Iran. Dietro la sua dichiarazione un insieme di fattori, soprattutto economici. Il passo di al Abadi potrebbe rivelarsi un pericoloso boomerang

Il premier iracheno Haidal Al Habadi

Il premier iracheno Haidal Al Habadi

Mentre lavora per stringere i rapporti con la Turchia in rotta di ‎collisione con gli Usa, Tehran con grande sorpresa ha visto l'Iraq, paese ‎amico e sotto la sua influenza, dichiararsi per bocca del premier Haidar ‎al Abadi pronto ad attuare le sanzioni americane contro l'Iran. ‎«Non ‎sosteniamo le sanzioni perché sono un errore strategico ma le ‎applicheremo‎» ha annunciato la scorsa settimana il primo ministro ‎iracheno scatenando la reazione del leader supremo iraniano, ‎l'ayatollah Ali Khamenei. ‎«Questa posizione dimostra che (Al Abadi) è ‎stato psicologicamente sconfitto dagli americani» ha tuonato Moujtaba ‎Al Hussein rappresentante a Baghdad di Khamenei. ‎...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.