closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Tash Aw, stai lavorando, alzi gli occhi, cadi morto

Razzismo asiatico. Nel protagonista di «Noi, i sopravvissuti» confluiscono due modelli letterari: il romanzo e l’inchiesta, lo straniero e l’avversario, l’omicida immaginario e quello reale, mediato da un narratore

H.H.Lim, «Red room», 2004

H.H.Lim, «Red room», 2004

Ai tempi di Albert Camus, in pieno Novecento, l’omicida per caso, l’uomo che arrivava a uccidere senza premeditazione né tanto meno un movente, era immancabilmente un taciturno. Interrogato sulle ragioni, o taceva o forniva risposte laconiche e di una vacuità da lasciare sgomenti. Togliere la vita a un proprio simile, il crimine per eccellenza, assumeva così i contorni di un gesto dimostrativo, quasi una rivolta filosofica. L’omicida uccideva non perché avesse conti in sospeso con una vittima che spesso neppure conosceva, ma perché in rotta con il genere umano nel suo complesso; perché nella vita, valore sacro inestimabile secondo il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.