closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Talebani, scelta «umanitaria»: amnistia per il soldati afghani

Afghanistan. Ma non mancano espedienti propagandistici: i militari devono disertare e a pentirsi. Il momento è giusto: la fiducia per il governo di unità nazionale è ai minimi storici

Soldati dell'esercito afghano

Soldati dell'esercito afghano

I Talebani offrono un’amnistia ai soldati afghani. O almeno così dicono. La dichiarazione ufficiale è di due giorni fa ed è stata presentata come «un’opportunità d’oro» per tutti i funzionari governativi, in particolare per chi opera nelle forze di sicurezza. Una scelta dettata da princìpi umanitari, che arriva all’inizio del sacro mese del Ramadan. NELLE ULTIME SETTIMANE in tanti, qui a Kabul come nelle province periferiche, hanno invocato una tregua, almeno per il Ramadan. Gli scontri però continuano in tutto il Paese. I Talebani minacciano attacchi ancora più duri, ma tengono conto della richiesta di pace. Almeno sulla carta. La...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi