closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Taglia su Dahlan, per la Turchia aiutò il golpe del 2016

Medio Oriente. L'ex capo dell'intelligence interna dell'Anp, ora nemico di Abu Mazen e in esilio a Dubai, avrebbe trasferito fondi al movimento Hizmet del predicatore Fetullah Gulen, nemico di Erdogan.

Mohammed Dahlan, quando era un dirigente di Fatah

Mohammed Dahlan, quando era un dirigente di Fatah

Mohammed Dahlan non perde occasione di lasciare il segno nelle cronache mediorientali. Si torna a parlare di lui ma stavolta non può rallegrarsene. La Turchia ha messo una taglia da quattro milioni di lire (oltre 600 mila euro) sulla sua testa e lo ha inserito nella categoria "rossa": i ricercati considerati la minaccia di più elevata. Secondo Ankara l’ex capo dell’intelligence interna palestinese, in rotta con il presidente Abu Mazen e il partito Fatah (da cui è stato espulso nel 2011), e in esilio dorato negli Emirati, ha avuto un ruolo importante nel fallito colpo di Stato del luglio del...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.