closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Tagli ai servizi, il movente del disastro

L'ANALISI. La nuova alluvione che ha colpito Genova dimostra che è da ripensare l’impalcatura politico-economica sulla cessione dei profitti ai privati

Genova, ieri

Genova, ieri

Durante la prima notte in uno dei quartieri popolari più colpiti dall’alluvione, oggi come tre anni fa, un’auto dei vigili urbani viene presa a sassate dagli abitanti esasperati, soli di fronte all’ennesimo disastro, costretti a ricominciare da capo. Un episodio che fa pensare a una delle tante città della periferia di questo mondo, una città in declino, in crisi, dove le crescenti contraddizioni sono affrontate con una guerra tra poveri che non può portare da nessuna parte. I vigili urbani come simbolo più prossimo dei poteri locali, delle istituzioni. La rabbia si scarica sugli obiettivi più immediati, rischiando di confondere...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.