closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Alias Domenica

Syme, Augusto visto da Oxford

Roland Syme. Einaudi ripubblica «la rivoluzione romana» di Roland Syme, il magistrale saggio del 1939 che esaminava l’ascesa di Augusto con lo sguardo rivolto ai dittatori europei del momento

Il calco

Il calco "a colori" dell'Augusto di Prima Porta

Molti storici hanno indagato la crisi che a Roma travolse la repubblica aristocratica fino all’instaurazione del regime di Augusto. E molti hanno raccontato la vita del figlio adottivo di Cesare, che da leader di una fazione della guerra civile divenne ‘princeps’. Nessuno in età moderna lo ha fatto però con la forza e l’efficacia di Ronald Syme (1903-1989), storico neozelandese trapiantato a Oxford, in The Roman Revolution. Il libro, che esamina l’ascesa dell’Augusto con lo sguardo rivolto ai dittatori dell’Europa novecentesca, uscì nel settembre del 1939. La concomitanza con lo scoppio del conflitto mondiale poteva nuocere: la guerra avrebbe presto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.