closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Svetlana Zakharova, l’onda dinamica della danza

A teatro. A Ravenna l'étoile russa e il violinista Vadim Repin. A Parma con Sylvie Guillem e Russell Maliphant

Svetlana Zackarova con Andrej mMerkur'ev, forto Maurizio Montanari. Sotto Sylvie Guillem con Russell Maliphant. Altra foto Nicoletta Manni e Ivan Vasiliev foto Brescia-Amisano

Svetlana Zackarova con Andrej mMerkur'ev, forto Maurizio Montanari. Sotto Sylvie Guillem con Russell Maliphant. Altra foto Nicoletta Manni e Ivan Vasiliev foto Brescia-Amisano

Braccia che raccontano con il movimento le sfumature dell’animo, gambe che mettono in luce la potenza delle linee, corpi divenuti specchio di quell’alchimia tra scena e performance che contraddistingue un grande interprete. Sull’affacciarsi dell’estate, nei palcoscenici italiani dei grandi teatri di tradizione e di alcuni festival svettano nomi di étoile internazionali, seguiti da un numero potente di fans e cultori. Ravenna Festival, giunto quest’anno alla sua venticinquesima edizione, ha scelto per l’inaugurazione dell’altro ieri una serata speciale, giocata sul matrimonio artistico, nonché sentimentale, tra musica e danza: in scena la coppia formata da Svetlana Zakharova, ballerina ucraina cresciuta nelle più...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi