closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

«Il Surveillance Bill è una legge senza precedenti contro i diritti umani»

Australia. Parla Kieran Pender, avvocato dello Human Rights Law Center

Kieran Pender

Kieran Pender

Avvocato dello Human Rights Law Center, docente del collegio di legge dell’Australian National University e da sempre attivo nell’ambito della protezione dell’attività dei whistleblower, Kieran Pender è anche un collaboratore del Guardian e membro del consiglio consultivo del Global Institute for Women's Leadership. In che modo i mandati istituiti dalla nuova legge rappresentano un pericolo per gli australiani? È un’intrusione senza precedenti nella privacy dei cittadini. Dal punto di vista della tutela dei diritti umani è una legge estremamente problematica, l’ultima di una lunga serie di provvedimenti in materia di sicurezza nazionale approvati negli ultimi vent’anni che hanno avuto l’effetto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.