closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Suprematismo, scuola di provincia

A Parigi, Centre Pompidou, "Chagall, Lissitzky, Malévitch… L’avant-garde russe a Vitebsk, 1918-1922". In mostra il cruciale incontro-scontro, nella cittadina della periferia russa, tra Chagall da una parte, Malévitch e Lissitsky dall’altra, tutti impegnati come insegnanti

El Lissitzky,

El Lissitzky, "Proun 1 D", 1919, Basilea, Kunstmuseum

Nel novembre 1919 Kasimir Malévitch si lascia alle spalle Mosca, esacerbata dalla guerra civile, per raggiungere la più tranquilla città di provincia di Vitebsk, all’epoca periferia della Federezione Russa, oggi in area bielorussa. Ad attenderlo c’è un atelier e le iscrizioni aperte al suo nuovo corso di pittura presso la Scuola Popolare d’Arte da un anno inaugurata e diretta da Marc Chagall. Il trait d’union tra Malévitch e Chagall è l’artista, architetto di formazione, Lazar Lissitzky (detto El Lissitzky), che è impegnato a insegnare architettura, disegno e stampa nella stessa scuola. Benché influenzato della poetica chagalliana, Lissitzky è da tempo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi