closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Suoni tra la polvere tex mex e il Mississippi

Note sparse. Il progetto di Luis de Cicco e il carattere universalista della chitarra slide

Luis De Cicco

Luis De Cicco

Il carattere universalista della chitarra slide e le sue pressoché infinite capacità evocative, sono al centro della narrazione sonora scelta da De Cicco. Il quale all’alba del lockdown dell’autunno duemilaventi, ha deciso scientemente di affrontare l’isolamento derivante dalla pandemia da covid19, con un viaggio ideale da compiere attraverso il lirismo di chitarre resofoniche, lap steel, bulbul tarang, saz baglama e altri cordofoni simili. L’esito racconta di otto incisioni strumentali con le quali si concretizza un lungo ed estatico errare tra oriente ed occidente, testimoniato dai suoni del blues, del folk hawaiano e di quello nipponico, del bluegrass e di influenze...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.