closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Visioni

Suoni e colori sulla pista del whisky

Note sparse. Whisky Trail: la «pista del whisky», così veniva definita. Era il 1975 quando per la prima volta qualcuno cominciò a percorrere quel sentiero incantato

Whisky trail

Whisky trail

Whisky Trail: la «pista del whisky», così veniva definita. Era il 1975 quando per la prima volta qualcuno cominciò a percorrere quel sentiero incantato, ma anche e decisamente pieno di insidie, per chi aveva in mente il suono d’Irlanda, il suono degli irlandesi trasferitisi negli Stati uniti, e molti altri percorsi certamente poco avvicinabili al mainstream del folk revival italiano. Quarantacinque anni dopo ci sono ancora, con tutti gli inevitabili avvicendamenti d’organico, ma anche con alcune certezze: ad esempio il timone musicale tra le braccia di Stefano Corsi, che qui rinuncia alle piccole corde, e usa essenzialmente l’arpa celtica. E c’è anche l’apporto sostanzioso di un altro veterano, Lorenzo Greppi al dulcimer. Diciamolo, dunque: questo disco è veramente un piccolo incanto, un viaggio decisamente onirico e parecchio visionario che mette in conto paesaggi sonori incantati, storie e colori spesso esaltati dalla sei corde elettrica di Paolo Lamuraglia, come accadeva nei dischi migliori di Mike Oldfield e di Dan Ar Braz. Un gioiello assolutamente imperdibile.


La nostra rivoluzione.

In questi giorni di emergenza abbiamo deciso di abbassare il paywall rendendo il nostro sito aperto, gratuito e accessibile a tutti.
Non avremmo potuto farlo da soli: migliaia di lettori ogni giorno sostengono il manifesto acquistandolo in edicola o abbonandosi on line.

Oltre al giornale di oggi, stiamo lavorando anche a quello del futuro.

Nel 2021 compiremo i 50 anni in edicola e vogliamo far crescere insieme questo esperimento unico di informazione libera, critica e autofinanziata dai lettori.

Vogliamo un sito grande, che rispetti la privacy e metta al centro i lettori. Un sito coinvolgente e partecipato, dove sia possibile informarsi liberamente e “formarsi” come comunità.

Vuoi partecipare alla costruzione del nuovo manifesto?

ACQUISTA L’ABBONAMENTO DIGITALE SPECIALE
3 SETTIMANE A 10 €

entrerai nella “comunità dei lettori” che lavoreranno con noi per disegnare il giornale del futuro

ABBONATI
Scegli una diversa formula di abbonamento | Scopri la campagna