closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Sulle riforme Silvio c’è. Ma chiede che il premier riconosca il suo ruolo

Forza Italia. Berlusconi si arrende per salvare l'Italicum, ma spera che Renzi accetti almeno qualche piccola correzione

«Noi in questo processo di riforme dobbiamo starci dentro. Quello che chiedo è che Renzi torni a essere quello che era fino a un mese prima delle elezioni, che riprenda a trattare e a discutere con noi». Questa è la linea scelta da Silvio Berlusconi dopo i soliti, immancabili travagli, e non basterà il colpo di mano del premier per fargli cambiare idea. Il cavaliere (non ex come si era pensato, dal momento che nessuno ha avviato il procedimento necessario per decretarne la decadenza) ha dettato la linea martedì sera, a cena con Bergamini, Toti e Gelmini. Ma tutto era...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.