closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Sulle riforme Silvio c’è. Ma chiede che il premier riconosca il suo ruolo

Forza Italia. Berlusconi si arrende per salvare l'Italicum, ma spera che Renzi accetti almeno qualche piccola correzione

«Noi in questo processo di riforme dobbiamo starci dentro. Quello che chiedo è che Renzi torni a essere quello che era fino a un mese prima delle elezioni, che riprenda a trattare e a discutere con noi». Questa è la linea scelta da Silvio Berlusconi dopo i soliti, immancabili travagli, e non basterà il colpo di mano del premier per fargli cambiare idea. Il cavaliere (non ex come si era pensato, dal momento che nessuno ha avviato il procedimento necessario per decretarne la decadenza) ha dettato la linea martedì sera, a cena con Bergamini, Toti e Gelmini. Ma tutto era...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi