closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Sull’acqua lezione di democrazia greca

Beni comuni. Un referendum autorganizzato contro la privatizzazione del servizio idrico spaventa il governo. E riapre la partita

Il 18 maggio si è svolto a Salonicco il referendum contro la privatizzazione dell’Eyath, la società che gestisce il servizio idrico nel distretto municipale e che, in onore dei memorandum sottoscritti dalla Grecia con la troika in cambio del piano di salvataggio da 172 miliardi di euro, è finita nel fondo ellenico per lo sviluppo degli asset (www.hradf.com). Si tratta di uno strumento finanziario creato dal governo Samaras con l’obiettivo di vendere il patrimonio pubblico nazionale, incluse le società che gestiscono il servizio idrico nelle aree metropolitane, di proprietà statale. L’iter di privatizzazione dell’Eyath è cominciato con una gara di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi