closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Sulla via di Damasco

Reportage. Dalla capitale ad Aleppo, passando per Hama, Homs, venti giorni di incontri con una popolazione da otto anni in guerra

Siria

Siria

L’uomo che mi sta portando in Siria dice che prima della guerra era ricco. Ora non ha più niente e lavora come tuttofare per i francescani di Damasco. Prima della frontiera acquista una confezione famiglia di barrette Twix, stipandole nel portaoggetti della sua scolorita Hyundai. Sulla strada, nella valle libanese della Beqaa, sventolano baldanzose le bandiere di Hezbollah e i posters del suo segretario generale, Hasan Nasrallah. L’autista è cristiano, originario del campo palestinese di Yarmouk. “Habibi (caro) Nasrallah” dice annuendo a una delle gigantografie. Il partito paramilitare sciita, insieme alla Russia e all’Iran, è stata la forza che ha...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.