closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Sulla sicurezza una grande rimozione politica

Il Primo Maggio c'è. Oggi si decide se i lavoratori saranno protagonisti dei cambiamenti o se ne saranno vittime

Dopo un anno drammatico, quello che ci apprestiamo a festeggiare è un Primo Maggio speciale. Lo sappiamo, nei prossimi giorni e mesi si giocherà una partita difficilissima, quella di progettare e ricostruire il paese, di dare futuro al lavoro, quello che c’è e che va difeso, quello che manca e va creato, in fretta. Il Pnrr, con la disponibilità di risorse pubbliche - nazionali ed europee - e con gli ambiziosi obiettivi sul versante ambientale e dell’innovazione, va nella direzione giusta, scommettendo su riqualificazione, rigenerazione, infrastrutture. Occorre però vigilare (senza escludere anche la mobilitazione) affinché quel piano produca una crescita...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi