closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Sulla riforma Rai un dialogo con tanti paletti

Tv pubblica. I sindacati: bene il confronto sul rilancio dell'azienda. Il sottosegretario Giacomelli: ma non ci facciamo dettare l'agenda da nessuno

Non si era capito bene. Certo, il taglio di 150 milioni resta. Ma se anche la Rai deve fare la sua parte di «sacrifici», «credo non sia stato compreso che il tutto deve avvenire con un processo di riforma», spiega Debora Serracchiani. Riforma è la parola magica che ora giustifica la cura dimagrante imposta a viale Mazzini con il decreto Irpef. E la riforma è proprio quella che ha chiesto a Renzi, per avviare un dialogo, il sindacato Usigrai che, insieme alla Federazione nazionale della stampa, cerca ora di raffreddare lo scontro con il governo e contro il pesante e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.