closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Sulla Libia accordo col governo. Dura poco la resistenza del Pd

Oggi il voto alla Camera. Un emendamento impegna l’esecutivo a «verificare le condizioni per il superamento della missione» di addestramento della Guardia costiera». Ma intanto si avanti

Al Nazareno parlano di un «braccio di ferro» cominciato martedì sera e finito ieri dopo la ventilata minaccia del Pd di non votare oggi pomeriggio alla Camera la parte della delibera missioni internazionali che riguarda la cosiddetta Guardia costiera libica. Al centro del presunto scontro, che avrebbe rappresentato la prima, seppure piccola, crepa nel rapporto tra il segretario Enrico Letta e il premier Mario Draghi, un emendamento presentato nelle commissioni Esteri e Difesa a firma Lia Quartapelle e Enrico Borghi alla «Scheda 48», quella riguardante per l’appunto l’addestramento della Guardia costiera di Tripoli. Nel testo si chiedeva di «verificare la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.