closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Sulla Bahri Yanbu: «Carri armati a bordo». La legge di nuovo violata

Italia/Arabia saudita. La nave-cargo saudita arriva al porto di Genova. Una fonte al manifesto: dentro una decina di veicoli militari partiti da una compagnia canadese e diretti a Riyadh. Le 40 casse imbarcate a La Spezia sono irraggiungibili: eppure cosa transita per gli scali italiani non dovrebbe essere nascosto

Alcuni dei veicoli militari canadesi diretti a Riyadh a bordo della Bahri Yanbu

Alcuni dei veicoli militari canadesi diretti a Riyadh a bordo della Bahri Yanbu

Sulla Bahri Yanbu ieri il lavoro di carico e scarico al porto di Genova è iniziato all’alba. Era attraccata nella notte, proveniente da La Spezia dove da fonti locali avevamo appreso dell’imbarco di circa 40 casse, mittente sconosciuto. Cosa fosse destinato alla stiva di una delle navi-cargo della compagnia saudita Bahri, che da anni fa la spola tra Stati uniti, Europa e Arabia saudita, non è stato possibile accertarlo nemmeno a Genova, porto ribelle: è qui che la lotta dei portuali, a cominciare dallo sciopero della Cgil e sostenuto dai lavoratori della Compagnia Unica e dalla battaglia portata avanti dal...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.