closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Sul nuovo Pentagono di Austin piove il fuoco amico dei Democratici

Usa/Medio Oriente. Il segretario alla Difesa, il primo afroamericano a ricoprire la carica: «Ho consigliato io il presidente. Erano gli obiettivi giusti». Critiche dal partito per l'azione non autorizzata dal Congresso

Il capo del Pentagono Lloyd Austin

Il capo del Pentagono Lloyd Austin

«Su ordine del presidente Biden, le forze militari statunitensi hanno condotto raid aerei contro infrastrutture utilizzate da gruppi militanti filo iraniani nell’est della Siria – ha dichiarato il portavoce del Pentagono John Kirby – I raid sono una risposta militare proporzionata condotta insieme a misure diplomatiche. L’operazione invia un messaggio inequivocabile: il presidente Biden agirà per proteggere il personale americano e della coalizione e si è agito in modo deliberato, che mira a una de-escalation della situazione generale in Siria orientale e in Iraq». Con questa nota a svelarsi per la prima volta è il nuovo Pentagono dell’era Biden, guidato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.