closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Sul buon uso del fritto misto “Classici al Lido”

Venezia 70. il termine classico diventa un ombrello sotto cui radunare proposte disparate, accedendo la nostalgia per la "vecchia" retrospettiva

Mysterious Object at Noondi Apitchatpong Weresethakul

Mysterious Object at Noondi Apitchatpong Weresethakul

È un  rebus. Non è chiaro cosa tenga insieme i film che compongono la sezione «Venezia Classici» della 70/ma Mostra Internazionale d’arte cinematografica che si aprirà domani a Venezia. Per motivi di spazio e di tempo escludo fin da ora di speculare sul termine «classico». Solo, alcune considerazioni. Il titolo della sezione emula (senza troppa fantasia per la verità) il gemello francofono sito sulla Croisette, a Cannes: «Cannes Classics». A ben vedere, i due festival sembrano davvero il risultato di un parto gemellare: Concorso – Fuori Concorso – sezione Orizzonti e/o Un Certain Regard – Giornate degli Autori / Quinzaine...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi