closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Sui contratti Squinzi chiede ai sindacati di firmate come vuole lui

Contratti. Camusso (Cgil): "Noi non firmiamo niente senza un aumento dei salari". La Corte Costituzionale ha obbligato il governo a riaprire e aggiornare i contratti ma sul tavolo ci sono soldi sufficienti per comprare "le caramelle" (Barbagallo, Uil). I motori della protesta dei pubblici inizia a scaldarsi con la scuola: in piazza il 24 ottobre per un autunno tutto concentrato sui contratti

Il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi e la segretaria Cgil Susanna Camusso

Il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi e la segretaria Cgil Susanna Camusso

Sul fronte del rinnovo dei contratti di lavoro «il nostro obiettivo è riaprire le trattative: se i sindacati accoglieranno le nostre linee guida le trattative potrebbero ripartire ma vediamo cosa succede nei prossimi giorni». Lo ha detto il presidente di Confindustria, Giorgi Squinzi ieri parlando delle linee guida sui rinnovi contrattuali discusse al comitato tecnico di Confindustria. Se i sindacati accettano le linee guida di Confindustria, allora la trattativa può ricominciare. Una condizione che non sembra, propriamente, un dialogo ma un prendere o lasciare con una pistola puntata alla tempia. E i sindacati hanno rimesso la pistola in mano a...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi