closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Scuola

Studenti, stabilmente precari, caricati (e feriti)

Istruzione . 100 mila sfilano nei cortei contro la legge di stabilità

Stabilità per pochi, precarietà per tutti. Uno degli slogan più efficaci per descrivere la condizione studentesca oggi è stato ascoltato ieri nella mobilitazione studentesca promossa dalla Rete della Conoscenza (Uds e Link), dall’Udu e dalla rete degli studenti e dal network StudAut. Secondo gli organizzatori avrebbe coinvolto 100 mila studenti da Torino a Palermo. Erano almeno 5 mila a Roma, 3 mila a Napoli, altrettanti a Bari e a Milano. Uno degli obiettivi dell’«ultimatum» al governo (così gli studenti della rete della Conoscenza) è quello contro la legge di stabilità e la Tasi, la nuova tassa che finanzierà i servizi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi