closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Stresa: tra pubblico e privato, il groviglio delle responsabilità

La procura indaga per disastro, omicidio e lesioni plurime colpose. Ma anche per attentato alla sicurezza dei trasporti. La funivia è rimasta chiusa per revisione dal 2014 al ’16 . Alla gara per il revamping un solo partecipante.

La funivia di Stresa-Mottarone il giorno dopo la tragedia

La funivia di Stresa-Mottarone il giorno dopo la tragedia

Nella ricca Stresa, perla del Lago Maggiore, dietro a un paesaggio incantato, che salendo in alto si specchia nell’acqua, non tutto era come sembrava. Nei giorni dopo la tragedia della funivia del Mottarone, che ha causato 14 vittime, sono, infatti, molte le anomalie e i dubbi che spuntano attorno alla domanda: quanto era evitabile l’incidente? L’ammodernamento era stato congruo, la manutenzione ordinaria continua e la vigilanza attenta? SAPPIAMO che non ha funzionato il sistema frenante, lo ha detto prima il responsabile provinciale del Soccorso alpino, Matteo Gasparini, e poi confermato la procuratrice di Verbania, Olimpia Bossi, che coordina le indagini:...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi