closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Strage nel mare tra Spagna e Marocco, 17 morti e 14 dispersi

Immigrazione. Tre diverse imbarcazioni in difficoltà al largo dell’Andalusia. E Madrid «doppia» l’Italia per numero di sbarchi nel 2018. Il Mediterraneo è la rotta «più letale» del mondo. L’Unhcr critica la stretta alle ong

La barca ritrovata davanti alla spiaggia di Los Caños de Meca, a Cadice

La barca ritrovata davanti alla spiaggia di Los Caños de Meca, a Cadice

Diciassette morti e quattordici dispersi: è il bilancio tragico tra le onde che uniscono le coste andaluse a quelle marocchine. Tre le imbarcazioni coinvolte, 98 i migranti sopravvissuti. Un gommone è andato a sbattere lunedì prima dell’alba contro gli scogli davanti a Los Caños de Meca, provincia di Cádiz, poco oltre lo stretto di Gibilterra. Mancavano soltanto 200 metri all’arrivo. Delle quaranta persone che si trovavano a bordo quattro sono morte, ventidue si sono salvate e le altre sono ancora disperse. Le altre due imbarcazioni sono state soccorse in mattinata, sempre lunedì, al largo delle coste di Melilla: la prima...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi