closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Strage di Tunisi, arrestato a Gaggiano presunto terrorista

Terrorismo. La polizia, in seguito alla segnalazione della magistratura tunisina, ha arrestato nel milanese un ragazzo marocchino di 22 anni con l'accusa di aver pianificato l'attentato al museo di Tunisi del marzo scorso. Sulla vicenda, che presenta molti punti oscuri, la procura di Milano è chiamata a svolgere un supplemento di indagini. Il giovane sospettato, se verrà estradato in Tunisia, rischia la pena di morte

Se ha ragione la polizia tunisina, allora Abdelmajid Touil, il marocchino di 22 anni arrestato martedì a Gaggiano (Milano), potrebbe essere uno dei terroristi più ricercati del mondo: avrebbe pianificato l’attentato del 18 marzo a Tunisi dove furono uccise ventiquattro persone, tra cui quattro italiani. L’elenco dei reati che le autorità tunisine hanno sottoposto alla Digos e ai Ros - che si sono limitati ad eseguire l’arresto senza trovare ulteriori elementi - è lunghissimo: omicidio volontario con premeditazione, cospirazione contro lo stato, incitamento alla rivolta, sequestro di persona, partecipazione all’addestramento militare e altro ancora. “Ha fornito assistenza al gruppo esecutore...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.