closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Strage di Kandahar, protestano i familiari dei civili uccisi

Un ferito nell'ospedale di Kandahar

Un ferito nell'ospedale di Kandahar

«Abbiamo fatto tutta questa strada dall’Afghanistan per vedere se si facesse giustizia. Ma non è stato così. È stata fatta alla maniera americana. Volevamo che l’assassino fosse condannato a morte, ma il nostro desiderio non è stato esaudito». Le parole, piene di rancore, sono quelle di Haji Mohammad Wazir, uno dei sette afghani arrivato negli Stati Uniti per testimoniare al processo che si è tenuto nei giorni scorsi alla Joint Base Lewis-McChord, a sud di Seattle, contro il tenente americano Robert Bales. Ventotto anni, alla sua prima missione in Afghanistan, reduce da tre missioni in Iraq, l’11 marzo 2012 Robert...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi