closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Strage a Santa Barbara, “Hunger Games” al campus californiano

Usa. Un ragazzo uccide a caso a colpi di fucile passando in macchina 7 persone e ne ferisce altre 7. La città universitaria della West Coast in lutto. In un video su youtube le presunte motivazioni: "Sto all'università da due anni e sono ancora vergine, ucciderò tutte le biondine che incontro"

Uno dei morti nella strage di Santa Barbara, California

Uno dei morti nella strage di Santa Barbara, California

Il bilancio dell’ultima strage americana è per ora di sette morti e sette feriti gravi. La sparatoria avvenuta venerdì notte nel quartiere di Isla Vista vicino all’università di Santa Barbara sembra essere l’ultimo tragico prodotto di follia omicida e armi da fuoco. Protagonista questa volta uno studente del vicino campus che ha attraversato il quartiere durante la “movida” del venerdì sera facendo fuoco dalla propria auto di grossa cilindrata. Il ragazzo ha sparato a più riprese su passanti e avventori di locali mietendo vittime indiscriminatamente, prima di uno scontro a fuoco con gli agenti sopraggiunti sul luogo. L’assassino è stato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.