closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Storie dalla grande eresia europea dimenticata

Cinema. «Bogre» , il documentario di Fredo Valla arriva nelle sale

Scena tratta da «Bogre - La grande eresia europea»

Scena tratta da «Bogre - La grande eresia europea»

La parola bogre viene usata in lingua occitana per dire «babbeo», «bugiardo», «poveraccio», un po’ come nel francese moderno bougre. Per comprendere le ragioni di una memoria rimasta impigliata nel linguaggio, il documentario Bogre - La grande eresia europea di Fredo Valla risale la corrente dell’etimologia e ricostruisce come quell’insulto in origine volesse semplicemente dire «bulgaro». LA CONNOTAZIONE negativa, usata anche dal padre del regista che parlava occitano, nasce nel XII secolo diretta ai Catari d’Occitania e si estende nel tempo a chiunque venga percepito come diverso, inferiore. Valla intraprende quindi un viaggio dalla Bulgaria alla Turchia, dalla Francia all’Italia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.