closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
losangelista

Wang Dang Doodle in the Sky

koko_portrait_age30

In gran  parte oscurato da quello piu’ mediaticamente eclatante di David Carradine, la scorsa settimana ha visto un altro grande lutto: la scomparsa a 80 anni di Koko Taylor. Ci pare giusto ricordare la grande blueswoman come una degli ultimi esponenti dell’originale scene del Chicago blues, quella generazione di musicisti saliti nella Windy City dalla Lousiana, Mississippi, Alabama. Tennessee, dal sud cioe’ intriso di  Jim Crow e di Delta e destinato a creare il sound del blues elettrico cooptato in seguito dal rock bianco; un esodo soprattutto nel podopoguerra che ha compreso grandi come gli scomparsi Sonny Boy Williamson, Muddy Waters, Howlin’ Wolf, Willie Dixon, autore quest’ultimo di Wang Dang Doodle, il cavallo di battaglia di Koko che l’aveva fatta sua con la caratteristica voce instrisa di ghiaia e melassa. Farewell Koko.