closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rovesci d'Arte

Un Pompidou per i teenagers

Se i teenagers non vanno al museo, il museo va dai teenagers. Il Centre Pompidou di Parigi ha creato un nuovo spazio interamente dedicato agli adolescenti. Una prima mondiale, secondo quanto riporta il quotidiano Le Parisien, secondo cui prima di oggi nessun museo si era mai interessato agli adolescenti (13-16 anni), spesso dimenticati dal mondo della cultura. Totalmente gratuito, lo spazio è accessibile senza prenotazione tutti i mercoledì, sabato e domenica, ma anche durante le vacanze scolastiche. Lo spazio di 250 metri quadrati, concepito dal designer Matthieu Lehanneur, ha lo scopo di «ispirare i ragazzi, invogliarli a entrare, rimanere, impossessarsi del luogo e, soprattutto, di ritornare», dice lo stesso Lehanneur. Immaginato come uno studio televisivo o musicale, dotato di aree lounge, lo spazio, ribattezzato 13-16, propone atelier e performance artistiche, ma i giovani possono anche semplicemente vedere un video o chiacchierare tra loro. Nel 1977, il Beaubourg si era già dotato di un’area immaginata per i bambini. Oggi ha deciso di volgere il suo sguardo verso l’adolescenza: «E’ il momento della vita dove si costruisce la personalità, si definiscono i gusti», ha affermato Alain Seban, direttore del Beaubourg.