closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Antiviolenza

Ti strappo i pantaloni, e non è una moda

In Africa, a Lilongwe in Malawi, le forze dell’ordine hanno acciuffato e arrestato una banda che era diventata il terrore delle strade: in 15, tutti uomini, arrivavano, accerchiavano le donne con addosso i pantaloni, sia lunghi che corti, e strappavano i calzoni, anche pantaloncini, lasciando le donne in mutande e portando via gli indumenti strappati. Un’aggressione dettata da motivi politici: alle donne infatti è stato proibito portare i pantaloni fino al 1994, quando cadde il regime dittatoriale del presidente a vita Hastings Kamuzu Banda. Per Davie Chingwalu, portavoce della Polizia nazionale: “Sono cose da retrogradi, un passo indietro rispetto alla democrazia e ai diritti umani. La gente dev’essere libera d’indossare quello che le pare e piace”. Sembra però che le aggressioni delle donne in strada con i pantaloni si stia muovendo verso nord, a Mzuzu, dove ci sono stati casi analoghi a quelli successi a Lilongwe.