closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
losangelista

Socialist Football

"Cheeshead" solidale alla manifestazione ieri a Los Angeles

I tifosi si  riconoscono dai vistosi copricapo di gommapiuma a forma di groviera – cpolavoro di accessoriato da stadio e omaggio passionale alla tradizione casearia del Wisconsin, anche se la squadra – i Packers di Green Bay, attuali campioni del Superbowl – deve il nome alle macellerie industriali (meat packing)  ancora prevalenti sulle sponde del lago Michigan. I Packers, unici nell’NFL ad esser basati in una “minuscola” citta’ di appena 100000 abitanti sono anche l’unica squadra in “comproprieta’” , i proprietari sono circa 10000 cittadini azionisti, un modello adeguato al tifo passionale dei “cheeseheads” e anche alla tradizione cooperativa e sindacale del Wisconsin stato labor fortemente progressista, primo ad istituire molte delle tutele sindacali oggi universal. Uno stato dalla forte vocazione “di sinistra” espressa da figure politiche da “padre fondatore” liberal Robert La Folette  al senatore progressista  Russ Feingold.  E’ li che si sta giocando la partita politica fra repubblicani che voglioni azzerare i sindacati e la struttura organizzativa che forniscono ai democratici,  e il “sollevamento” popolare che dura da due settimane per evitare, non gia’ concessioni su salari e pensioni, gia’ messe in conto per pareggiare il bilancio, ma l’eliminazione dei sindacari come tali . Una partita in cui e’ in gioco anche l’idea fondamentale di meccanismo democratico. Il  governatore repubblicano Scott Walker invoca il mandato della vittoria elettorale di mezzo termine per  imporre misure drastiche; i sindacati rivendicano il diritto alla militanza delle parti sociali anche delle “minoranze”. Ieri in dozzine di citta’ americane si sono tenute manifestazioni di soldarieta’ col Wisconsin.