closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Islamismo

Sitara assassinata a Kandahar

Sitara Achikzai, eletta nel consiglio di Kandahar, nel sud dell’Afghanistan, già roccaforte dei taleban. Sitara, che era impegnata nella difesa dei diritti delle donne, è stata assassinata da due uomini armati  mentre tornava a casa dal lavoro, a piedi. I due killer erano a bordo di una moto, l’hanno avvicinata e hanno aperto il fuoco.  Ad annunciarlo è stato il capo del Consiglio provinciale di Kandahar e fratello del presidente, Ahmad Wali Karzai.
La violenza contro le donne, che non si è mai interrotta,  è tornata ad infuriare dopo l’approvazione da parte del parlamento del codice sciita della famiglia che, tra l’altro, legalizza lo stupro in famiglia. Il presidente Karzai, che aveva firmato la legge, ha promesso di rivedere il codice di fronte alle proteste internazionali,  ma i leader religiosi affermano che ogni ripensamento sarebbe inaccettabile.