closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
FranciaEuropa

Sarkozy a destra tutta: anche sulla contraccezione delle minorenni

Non c’è campo dove Sarkozy, per sedurre l’elettorato di estrema destra, non si lanci a destra della destra. Oggi, oltre al solito discorso anti-islam e al richiamo alle “radici cristiane”, oltre alla ripresa della programma del Fronte nazionale sulla “presunzione di legittima difesa” per i poliziotti che ammazzano un sospetto, c’è anche stato l’attacco contro la contraccezione. Sarkozy, a France Inter, ha affermato: “c’è dibattito: si puo’ dare la pillola a un’adolescente senza aver chiesto il parere ai genitori? Penso che i genitori debbano essere interpellati. Sarebbe strano per i genitori di venire a sapere che qualcuno ha dato la pillola alla figlia minorenne senza aver avuto un dialogo con loro”.

Immediata reazione delle organizzazioni femministe. Osez le féminisme ha già raccolto più di 3mila firme di protesta. “Il diritto delle donne passa per la sinistra” sostiene questo movimento. Per Marisol Touraine, responsabile del polo sociale di François Hollande, Sarkozy riporta “dieci anni indietro” i diritti delle donne. In Francia dal 2001 c’è una legge che stabilisce che “il consenso dei titolari dell’autorità di genitori non è richiesto per la prescrizione, la consegna o la somministrazione di contraccettivi alle minorenni”. Per la legge l’accesso è gratuito e anonimo, nel caso in cui le ragazze si rivolgano ai centri di planning famigliare. Molte pero’ vanno in farmacia, pagano con la Carte Vital dei genitori (per essere rimborsate) e cosi’ l’anonimato non viene rispettato.

  • http://PandoraPan Angela

    Mandiamo Giovanardi ad aiutare Sarkosì nella sua campagna elettorale, è senz’altro un esperto.

  • Spartacus

    Fra le tante cose costernanti che un Sarkozy pronto a vendere l’anima al diavolo, ha affermato è l’equivalenza Front de Gauche-Front National. Insomma lui non ha alcun imbarazzo a cercare voti fra gli elettori ma soprattutto utilizzando argomenti e temi del FN, perché Hollande ha il sostegno del FdG.
    Questa equivalenza delle estreme è purtroppo ormai corrente nel dibattito francese bon ton, ma non è mai stata affermata così chiaramente da un presidente della Repubblica che ne fa la legittimazione della propria ricerca di consenso nella destra neofascista, xenofoba e nazionalista.
    Sarkozy è arrivato a sostenere la “compatibilità repubblicana” dell’FN, choccando anche all’interno del proprio campo (basti pensare che la sua portaparola NKM ha pubblicato un libro, le Front antinational, violentemente anti-FN).
    Senza contare la presa di distanza di Bayrou e dei centristi.
    Ieri era stata fatta circolare una notizia, rivelatasi falsa, secondo la quale 700 moschee (niente di meno!) e il sulfuroso Tariq Ramadan avevano invitato a votare Hollande.

    Tutto ciò mostra come Sarkozy sia arrivato al parossismo di ciò che è stata la sua pratica di governo: giocare a seminare paura e ad opporre i francesi.
    Ma ciò che è grave è che così facendo ha sdoganato l’FN.

  • bozo4

    Disincentivare natalità ed immigrazione anche per ridurre la
    sovrappopolazione planetaria, accordi in sede G20 su modello di quelli contro la
    proliferazione di armi nucleari.

  • Spartacus

    non c’entra nulla con l’articolo e me ne scuso.
    bozo c’ha rotto i coglioni! basta!
    Anna Maria ti chiamo in causa: possibile che al manifesto non vi rendiate conto che questo tipo da mesi inquina il sito ripetendo sempre le stesse due o tre cose, che corrispondono poi alle posizioni dell’estrema destra europea?
    qualsiasi sia l’argomento trattato, lui ripete la sua litania contro immigrati, clandestini, sovrappopolazione (ovviamente siccome siamo troppi sul pianeta a crepare devono essere glialtri, quelli che vengono a prenderci il lavoro -e le donne no?) ecc ecc.

    siccome siamo bombardati -in maniera più o meno aperta – da queste idee ributtanti, è troppo chiedere, anche da abbonato, che almeno sul manifesto non trovino spazio?

    scusami Anna Maria per questo sfogo, ma veramente non se ne può più (siamo diversi i lettori-web ad essere esasperati) né di Bozo né dei suoi interventi xenofobi e razzisti.

  • Silvia

    Secondo Sarko “Sarebbe strano per i genitori di venire a sapere che qualcuno ha dato la pillola alla figlia minorenne senza aver avuto un dialogo con loro”. E perche’ strano? Io ho iniziato a prendere la pillola (di nascosto) a 16 anni. Ai miei sarebbe venuto un colpo se solo avessero saputo che ero sessualmente attiva, e non avevo nessuna voglia di mettermi a discutere con loro, ne’ tanto meno di restare incinta a quell’eta’. L’ho raccontato a mia madre solo di recente (ho 30 anni e un figlio) e mi ha detto “Hai fatto bene”.
    Probabilmente Sarkozy vuole incentivare le ragazze francesi (cristiane) a fare piu’ figli in modo da bilanciare l’immigrazione e tener salde le “radici”.